Rinnovati i modelli Intrastat per il 2018

Vecchie regole per l’invio del 25 gennaio 2018 riferito all’ultimo mese o trimestre 2017 Il provvedimento n. 1944409/2017 dell’Agenzia delle Entrate ha riformulato la disciplina INTRASTAT, eliminando alcuni obblighi e semplificando quelli che permangono. Le nuove misure si applicano per la prima volta ai modelli riferiti al primo mese o […]

24 gennaio 2018 12:46Views: 140

Vecchie regole per l’invio del 25 gennaio 2018 riferito all’ultimo mese o trimestre 2017

Il provvedimento n. 1944409/2017 dell’Agenzia delle Entrate ha riformulato la disciplina INTRASTAT, eliminando alcuni obblighi e semplificando quelli che permangono.

Le nuove misure si applicano per la prima volta ai modelli riferiti al primo mese o trimestre del 2018, restano inalterate le precedenti modalità di presentazione per il modello in scadenza il prossimo 25 gennaio 2018.

Le novità riguardano l’eliminazione della trasmissione ai soli fini fiscali, degli elenchi riepilogativi concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute. Pertanto, con riferimento al 2018, sarà abolita la presentazione dei modelli INTRSTAT per gli operatori Trimestrali, mentre gli operatori Mensili presenteranno i modelli ai soli fini statistici. Per l’acquisto di beni, la trasmissione resta obbligatoria ai soli fini statistici su base mensile e riguarda i soggetti per i quali l’ammontare totale degli acquisti di beni sia uguale o superiore a 200.000 euro trimestrali per almeno uno dei quattro trimestri precedenti. Per l’acquisto di servizi, invece, la trasmissione resta obbligatoria con esclusiva valenza statistica, su base mensile, per i soggetti per i quali l’ammontare degli acquisti di servizi sia uguale o superiore a 100.000 euro trimestrali per almeno uno dei quattro trimestri precedenti.

Gli adempimenti relativi alle operazioni attive sono invece interessati da più tenui semplificazioni. Per le cessioni di beni, si assiste all’innalzamento della soglia per la compilazione obbligatoria dei dati statistici a cui sono tenuti i soggetti mensili. L’obbligo dell’indicazione dei dati statistici per i soli soggetti mensili che abbiano realizzato in uno dei quattro trimestri precedenti cessioni intracomunitarie di beni per un ammontare uguale o superiore a 100.000 euro. Per le prestazioni di servizi rese, l’unica variazione che interviene è la semplificazione dell’individuazione del “codice servizio”, comportando una riduzione dei codici da selezionare.

Marco Meneguz
Dottore Commercialista e Revisore Legale

info@primeconsultinggroup.it
www.primeconsultinggroup.it

 

 

 

Tags:

Per maggiori informazioni:

+44 741 282 3932         info@ascheri.co.uk

Questo portale appartiene allo studio Ascheri & Partners di Londra, specializzato in costituzione società estere, apertura conti bancari, consulenza tributaria e societaria internazionale, acquisizioni & mergers, tutela del patrimonio, acquisto casa a Londra, residenza e cittadinanza per investimento
www.ascheri.co.uk

Inserisci una risposta